mercoledì 20 aprile 2016

Bergoglio condanna Renzi, ma non condanna se stesso!

Bergoglio condanna Renzi, ma non condanna se stesso!

CITTA’ DEL VATICANO – Ha stupito un pò tutti, Papa Francesco. Una dichiarazione che pochi si aspettavano, ma che farà piacere a moltissimi italiani che non vedono in buona luce il governo del premier Matteo Renzi.

-Quando la kasta prende il sopravvento, anche un’istituzione millenaria come la Chiesa Cattolica deve dire la sua- ha esordito nell’Angelus di stamattina il sommo pontefice -l’attuale premier non è stato eletto da nessun cittadino di nessuna nazione, e quindi, al di là del pensiero sul suo operato, non è considerabile cristiano.

Immediate le reazioni del mondo politico: “Ha ragione!” twitta Matteo Salvini, mentre il ministro Kyenge si oppone: “Perchè il Papa non parla degli immigrati?”

Non è ancora arrivata la risposta di Matteo Renzi, che secondo i beninformati avrebbe reagito con un moccolo tipicamente toscano.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Queste parole di Francesco I, non mi stupiscono proprio per nulla, ne mi meravigliano, le trovo di sapore incoerente dato che fu Lui e la sua parte politica vaticana voler spodestare Benedetto XVI, come infatti disse lo stesso ultimo Pietro, all'inizio del suo pontificato pregate perché sono attorniato da lupi rapaci(profezia avverata del monaco "ragno nero"), ed infatti i lupi rapaci lo hanno fatto desistere, e ha ceduto pensando che fosse un bene questa sua rinuncia formale, ma non ufficiale, perchè spiritualmente rimane sempre il pontefice spirituale della Chiesa di Cristo, anche se esso dice che la sua rinuncia non è stata dettata da nessuna pressione. Ma non dice che prima della sua elezione colui che prese più voti fu proprio Bergoglio, che rinunciò perchè disse che il popolo non era pronto a Lui. Per cui come si vede, BXVI fece in sostanza da tampone della situazione finché questa non fu matura, allora ben si comprende come tutto quello che è venuto sotto il pontificato di BXVI sia stato orchestrato ad arte per giungere a quella conclusione e portar Ratzinger-BXVI a pensare alle dimissioni, e allora Benedetto XVI viene messo in disparte, per lasciar spazio, a Bergoglio che fu eletto come disse Socci, solo 5 votazione, per altro non regolare, per cui come può un uomo ergersi a giudice del mondo, sopra le parti quando fin dal conclave di BXVI, ha avuto pensieri a porre mano alla legge Eterna? E Bergoglio disse: "chi sono io per giudicare?" quindi si rimangia la parola? Se Renzi non è stato eletto dal popolo, ma anche lui non è stato eletto regolarmente, prima di parlare mettersi innanzi al Cristo e pensare bene alle proprie parole prima di esternarle, sarebbe cosa buona e giusta. Non difendo Renzi, ma questa presa di posizione, mi sembra un ordine come dire fuori Renzi, buttatelo giù, forse Bergoglio ha già qualcuno che fa al caso suo, forse conoscendo bene il personaggio direi proprio di si. Che sia certamente giusto, che il popolo decida in autonomia, questo è vero, ma chi deve parlare sia immacolato altrimenti taccia, o come disse Gesù:"chi non ha peccato scagli la prima pietra". E qui di immacolato non esiste nessuno su questa terra!!!! Essa è piena di lupi rapaci, vesti di lusso, di bisso, di porpora, di scarlatto, di pietre, di ori, ecc...che dicono che gli immigrati sono un bene per la  comunità, ovvio quando il Vaticano guadagna sulla loro pelle 140milioni l'anno di euro capperi se sono un bene...come li guadagnano altri stati e altri paesi. 
Non facciamo falsa beneficenza solo per ottenere un guadagno maggiore. Questa è ipocrisia. 
Non usiamo la falsa pietà e la falsa umiltà per farsi apparire umili e santi agli occhi del mondo, perchè il vero senso di tutto questo è sostituirsi con l'inganno a quanti piace una fede leggera, soft, profumata all'acqua di rose, dove tutto è possibile, dove tutto è accettabile, dove si può far entrare cani e porci nel proprio ovile, dove le perle sono gettate al vento, dove il sacro viene mescolato al profano, dove il puro può divenire impuro, e dove i santi si fanno corrompere. 
Questa è la chiesa di Bergoglio, non certo la chiesa voluta da Cristo.


La gente si deve chiedere solo una cosa... Cristo avrebbe mai fatto questi gesti, queste genuflessioni, questi saluti, innanzi a gente che si sa bene che chi e cosa sono? Ovvio la risposta è connaturata NO!
Allora perchè un pontefice lo fa?