mercoledì 6 aprile 2016

La chiesa comunista non è chiesa di Dio!

La chiesa comunista non è chiesa di Dio!


Sarò franco l'uomo di chiesa, ha indagato la vita di Cristo sotto tutte le angolazioni, avete scrutato il suo parlare mediante i sacri testi, esegeti e santi, avete girato e rigirato secondo il vostro pensare, più o meno giusto, tutto di Cristo, per lo meno quello che voi pensate abbia rivelato.
Ha rivelato quello che riteneva giusto, l'uomo sapesse.

Ora dai vostri pensieri e dalle vostre parole cosa avete tratto e cosa andate dicendo e ponendo come leggi per quanti vi credono. Ma ancora non fate della sua parola quello per cui è nata, per talune cose, l'avete aggirata, rimestata e annacquata, avete colto dalla Sua vita, alcune regole, che le avete poste più o meno fisse, ma poi è arrivato il tempo, quello che i primi apostoli avevano posto come segno fisso, per taluni non andava più bene, ed ecco che avete iniziato lentamente a deviare verso strade diverse, a dividervi in fazioni, a seconda del pensiero di ognuno, non era più Cristo il centro del vostro vivere e pensiero, ma eravate voi.

Per cui tutto avete pensato, così da creare due strade, la Sua l'avete abbastanza conservata e la vostra fatta su vostra misura, sulle vostre intenzioni, per cui dovevate far combaciare la Sua con la vostra e non è stato per voi facile, per cui avete ideato con abilità ed astuzia delle norme che transitano tra l'una e l'altra in modo da trovare quella continuità che voi volevate attuare per un vostro sereno benessere, che nelle realtà va anche in netto contrasto con il Suo pensiero, ma voi avete agito così, per voi stessi.

Quando Cristo disse ai primi discepoli che dovevano lasciare tutto, e vagare come raminghi per il mondo, portando la Sua parola, non inteso in senso aleatorio, ma preciso e assoluto, mentre voi nel corso di 2000 anni avete fatto quello che v'è sembrato meglio per voi non per LUI, non per Dio.

I voti che andate professando e chiedendo ai vostri stessi appartenenti o coloro che vogliono entrare nella stessa comunità, come quello di castità, povertà, fedeltà etc, in realtà non li praticate realmente, come dovrebbe essere, non per tutti sono d'obbligo, per taluni sono un opzione.

Ma non è tutto, il voto di povertà per esempio che Cristo stesso vi chiese, mediante le Sue parole, non solo lo pretendete ma la stessa comunità, in senso generale del termine, non lo attua su se stessa, ma solo sui singoli appartenenti e nemmeno per tutti, così facendo la comunità nel suo insieme è ricchissima e solo coloro che non hanno fatto voto di povertà, sono super-ricchi, e i molti poverissimi, Cristo non vi ho detto questo; quando i suoi discepoli andavano errando per il mondo, nella comunità di quei tempi non avevano nulla di più di quanto Cristo gli ha consentivo.
Perché voi fate diversamente di quanto Cristo vi ho detto?
Perché la comunità è ricchissima e perché pochi in essa detengono questo immenso potere?
E perché gli altri sono così poveri da non essere neppure in grado di sostentarsi, se voi non glielo consentite?
Voi praticate una religione di stampo comunista, contraria alla volontà di Cristo.

Egli non vi ha mai detto accumulare ricchezze, ne vi ha mai detto di rendere i vostri fratelli servi di chi comanda, se Cristo è nostro Dio e si è sfatto servo dei suoi discepoli, perché voi vi siete fatti re e principi di costoro?

Se Cristo che è sopra ad ogni uomo, principe, demone, angelo, e si è fatto nulla, perché voi che sedete in alto vi siete fatti Re?

Perché sedete in alto e non in basso tra i poveri del mondo?

Perché non avete rispettato la Sua parola e ne avete composta una vostra a vostra immagine?

Come voi disubbidite a Cristo facendo delle vostre norme e leggi, come vi pare, così Cristo si sentirà libero di agire nel mondo e scegliere nel mondo una nuova casa, come egli stesso verso i sacerdoti Ebraici, disse: “Dio abbandonerà questo tempio e non sarà più la sua Casa”, e così è stato ed è ancora! Attenti che presto o tardi lo farà anche con Noi-Voi preti Cristiani suoi seguaci.

Perché voi avete abbandonato la retta via, la verità e il verbo, avete fatto della Sua casa una spelonca di ladri e la prostituzione è in essa, dove non c'è più angolo dove trovare santità, e voi siete come tutti coloro che voi andate criticando.

Come potete insegnare la verità se voi non l'applicate, su voi stessi?
Nessuno uomo si dica più cristiano finché non prova sulla sua pelle cosa sia esserlo, secondo quanto Lui ha stabilito, se vogliamo essere di Cristo lasciamo le cose di questo mondo, e liberiamoci dei fardelli pensanti di esso.

E voi, che tanto chiedete povertà, umiltà, castità, etc, siatelo prima voi e poi i vostri sottoposti, non ci sia nessun primo e nessun ultimo tra di voi, così come Cristo disse prima del suo martirio e resurrezione.

Ma il mondo sta andando in perdizione.

La chiesa dell'uomo usa due pesi e due misure, che non ne usi anche tre  a discrezione.

Una chiesa che da il suo voto a Dio e l'altro all'uomo, non è chiesa di Dio.

Se l'uomo di chiesa diventa di essa, e diventa membro di un altro stato, perché influenza la vita pastorale della comunità tanto da indurla a votare per chi il prete vuole?

Se esso ha dato veramente la totalità dei suoi voti a Cristo non deve votare per uno stato in cui esso non appartiene più, visto che esso essendo di Cristo e avendo dato voto di fedeltà a Cristo, a tolto qualsiasi voto di fedeltà allo stato che lo ospita, non può votare e dar altro voto a nessuno, altrimenti fa peccato grave contro Cristo.

Una chiesa comunista non è chiesa di Dio!

Non esiste come ha detto Bergoglio elogiando l'azione delle prime comunità cristiane dove secondo lui esisteva senza danaro, senza poveri, senza proprietà privata, perché questa idea è solo di stampo comunista, Cristo non ha mai detto che non ci deve essere proprietà privata, non ha mai detto questo, perché se guardiamo bene, anch'esso ha una proprietà privata, che è il regno eterno, e tutto quello che appartiene ad esso; compreso l'universo gli appartiene, quindi la sua proprietà privata è tutto quello che esiste. Mentre Francesco I - Bergoglio vorrebbe distruggere il concetto di possedere una proprietà privata per concentrarla invece nelle mani di pochi, che dovrebbero distribuirla secondo il suo pensare, “distribuiti secondo il bisogno”. Secondo quanto ci fa più piacere e secondo quanto ci aggrada di più a chi ci piace di più, e chi non corrisponde a questo non gli si da nulla ed anzi lo si elimina. 

Poi Bergoglio condanna il danaro: “Dio e il denaro sono due padroni il cui servizio è inconciliabile”; “la vera armonia, quella grazia interiore che può dare solo lo Spirito Santo, ha un rapporto molto forte con il denaro: il denaro è nemico dell'armonia, il denaro è egoista".

Non sò se avete notato, Egli che si pone come spazzaneve, per ripulire il mondo, fa un azione curiosa e strana, dice le stesse cose di Cristo, il danaro è egoista, ma al tempo stesso afferma che la proprietà privata deve venir meno, ma allora c'è un qualcosa che non torna, in questo discorso, e dice anche “distribuiti secondo il bisogno” allora è chiaro è lui che vuole divenir proprietario del privato degli altri, ed è lui che si pone come elemento spartitraffico, è lui che vuole divenire distributore del danaro pubblico, ma Cristo non si è fatto per nulla povero, per non aver per le mani danaro, perché Francesco- Bergoglio invece vuole tutto contrario? 

Notiamo anche un altra cosa, paragona Dio ad un padrone e lo avvicina al concetto di danaro come se l'uno e l'altro sono cose da abbandonare, “Dio e il danaro sono due padroni, il cui servizio è inconciliabile” E' inconciliabile tra di loro o per entrambi verso altro? Non usa la stessa terminologia di Cristo ma usa una parola diversa e frammischia la parola di Cristo ad altra, che nulla centra.

Questa è un astuzia che agevola la banca di stato, tutti egualmente poveri, ma solo uno ricco, chi governa sul mondo, da quello che esso ritiene giusto, secondo il suo metro di misura. Come fu nella vecchia URSS che nessuno possedeva alcuna ricchezza, ma tutto era nelle mani di chi governava, e Lui Francesco si vuole porre evidentemente lui come soggetto candidato, ad essere il primo della lista, evidentemente, ne ha un beneficio il suo parlare. Oppure anch'egli è disposto a cedere le ricchezze immense dello stato Vaticano al principe di questo mondo?

La vera chiesa di Cristo è serva del mondo, non dominatrice di esso.
Se la chiesa non si fa serva, non è di Cristo.
So che questo non vi piace, lo so già, perché tutti voi vorreste godere e non perdere i benefici acquisiti. Ma pensate invece a Cristo, che non gli interessava vivere eternamente qui tra noi, ma tornare al Padre Suo. E noi invece prolunghiamo la nostra vita, solo perché desideriamo gioire dei peccati del mondo. A cosa serve tanta ricchezza se poi si perde se stessi?

No, alla chiesa comunista!
La medaglia è composta da due facce dal comunismo reale dal nazismo finanziario in una sola parola nazismo-comunista che sarà quello promosso e portato avanti dall'anticristo. 
No a satana!


Cerchiamo di capire cosa sia il nazismo + finanziario... un po di link rendo più chiara la questione:

https://it.wikipedia.org/wiki/Portale:Nazismo

https://it.wikipedia.org/wiki/Nazionalsocialismo

http://www.libreidee.org/2011/10/contro-il-nazismo-finanziario-un-nuovo-software-lumanita/

http://www.blitzquotidiano.it/video/gianluca-buonanno-al-parlamento-ue-in-europa-nazismo-finanziario-2227011/

http://www.disinformazione.it/naziwallstreet.htm

Abbasseranno i salari per salvare l'euro nazismo finanziario

c'è molto altro da leggere..

Qualcosa per ricordare ai più cose stato ed è il comunismo, specie i giovani di oggi che non vogliono sapere, e poi finisco per divenir loro comunisti senza sapere neppure cosa è stato:


https://it.wikipedia.org/wiki/Comunismo

http://antimassoneria.altervista.org/wp-content/uploads/2015/09/sion-e-il-re-del-mondo-copy.pdf

http://www.comunismoecomunita.org/?tag=capitalismo-finanziario

http://necropolisgulag.altervista.org/crimini1.htm

http://ita.anarchopedia.org/Comunismo



il Nazicomunismo finanziario: 

http://www.iconicon.it/blog/2014/05/nazicomunismo-finanziario/

etc.