sabato 24 giugno 2017

CHI È IL VERO COLPEVOLE?



RITI SATANICI E OMICIDI IN VATICANO?




Che sia vero che anche il Vaticano sia stato interessato da riti satanici, lo si sapeva già, che siano avvenuti stupri su minori da parte di preti e prelati anche, forse c'è scappato anche il morto, che anticamente facessero le torture pure, che ci siano stata l'inquisizione anche, che abbiamo segregato gente pure questo, che attualmente anche i più alti vertici della chiesa non credano più nella presenza di satana pure, come pure non credono più nell'azione di Dio; che ne abbiamo fatte di tutti i colori pure. Ma questo testo per come è scritto dico che è stato ampiamente gonfiato, inserendo persone e pontefici a mio dire non centrano proprio nulla come Ratzinger. Invece dovremo chiederci altre cose e dovremo riflettere bene dove questo testo vuole portare la gente a quale presa di posizione, contro chi e attuare quale scopo e proposito.


  1. Come mai proprio ora, in piena crisi di Fede, di consensi, quando Bergoglio sta facendo mia culpa, e il capo attuale dei Gesuiti sta dicendo che satana ne cristo esistono, perchè nella chiesa dovrebbero uscire questi documenti?
    • la risposta più ovvia è che i servi di satana sia dentro che fuori il Vaticano stesso,  altre religioni, la scienza atea, stanno cavalcando quest'onda, per insozzare ancora di più la chiesa, ma sopratutto per gettare un aurea tenebra anche su Cristo stesso.
  2. qual'è la vera finalità di questo documento, a cosa dovrebbe portare la gente?
    • l'unico a farne le conseguenze è l'uomo stesso, che deciderà con un atto di sdegno di abbandonare la Chiesa stessa, cioè in prima istanza proprio Cristo, l'unico a non essere colpevole di nulla, ad abbandonare il culto, e quindi a rigettare tutti i dettami della chiesa stessa, perchè è indubbio che rigettando l'insegnamento di questi uomini di Chiesa si rigetta Dio. Quindi questa è la vera finalità di questi documenti che curiosamente in questo frangente, di tenebra nella quale le chiesa è caduta, si fa, per distruggere non solo la chiesa antica dei primi apostoli, ma sopratutto il suo fondatore e fulcro, Cristo Dio.
Quindi cosa posso dire, che  a mio avviso a parere, per quanto certamente anche gli uomini di chiesa abbiamo commesso parecchi peccato, illeciti, e forse anche stupri, e nei secoli anche omicidi, perpetrati non solo verso i minori, ma verso tutti, ma ritengo che questi documenti siano stati ampiamente gonfianti ad arte, solo per lo scopo sopra descritto, distrugge il credo in Cristo Dio.

Dobbiamo sempre porci la domanda, quanto di quello che mi danno a vedere è vero, voglio veramente credere a tutto e quanto leggo? e quanto tutto ciò mette in Crisi la mia fede nel mio Dio, questo è il vero problema.

Le cose degli uomini quanto incidono sul nostro credo in Cristo, è forse Dio colpevole dei peccati umani?  Questa è la domanda che tutti obbiettivamente si devono  porre!!

Altra domanda che dovreste porvi, quanto vale la mia fede?
Cioè posta su una bilancia la vostra fede personale verso Dio, quanto valore le attribuite rispetto al credo che ponete nelle parole di un prete o dell'intera Chiesa? E quanto pesa nella vostra fede, le malefatte degli uomini di chiesa, rispetto al vostro Credo in Dio, per stabilire se è il caso rimanere di Dio?


venerdì 2 giugno 2017

UN ESORTAZIONE CHE DISTRUGGE LA CHIESA E I FEDELI



Quello che mi sorprendo è come mai il clero e i fedeli che hanno ben compreso che queste parole servono per destabilizzare la chiesa e il mondo prendano ancora a modello tali parole invece di rifiutare tale testo e negarlo, Continuando ad applicare quello che vi era prima di questo, e anche gli altri che sono andati in confusione mediante esso, perchè non lo rigettano, perchè non lo rifiutano? Da come il clero e il popolo si comporta anche se confuso pare che gli faccia piacere ascoltare questa campana, quasi fossero lobotomizzati, e istupiditi, quasi qualcosa li inducesse a seguire le eresie del testo Amore lieto
( Amoris Laetitia), da l'impressione che molti vogliano farsi del male, vogliano in realtà liberarsi da una certa chiesa, da quella secolarizzata, non è un impressione è la realtà, una parte del clero piace questo testo di Bergoglio, piace perchè li rende liberi di essere quello che hanno sempre voluto essere, preti liberi di pensarla come volevano, e quindi queste contrapposizioni tra chi accetta queste parole e chi le rifiuta saranno sempre più marcate, finché lo scontro diverrà addirittura fisico, procurando e producendo odio tra lo stesso clero, ora siamo a liti informali, ma presto si passerà a via di fatto ben più drastiche e potrebbe pure scapparci qualcosa altro, così avvera anche tra i fedeli, con l'epilogo finale che ci sarà certamente lo scisma e in certo senso c'è già, ben vediamo la separazione in questi giorni tra Bergoglio e BXVI il vero pontefice. Per cui dico buttate ne cesso questo libro che destabilizza la chiesa prima che esso la distrugga in toto e riprendente seriamente il mano il vangelo e a quello dovete fedeltà non ad un libricino d'intenti confusi.